torna in homepage

SELEZIONA UNO DEI NOSTRI TEMI:


AIUTACI A RENDERE IL CANCRO SEMPRE PIÙ CURABILE:

 

DONA ORA

AIRC.IT


CONDIVIDI IL PROGETTO:

Da 50 anni con coraggio,
contro il cancro.

Tumori pediatrici

Sono il successo dell’oncologia moderna, specie nel campo ematologico: molti bambini possono essere curati. Ma molti hanno ancora bisogno di aiuto.

 

I numeri di un successo

L’oncologia pediatrica è uno dei settori nei quali la ricerca ha davvero fatto la differenza e in cui in pochi anni si è riusciti a guarire un buon numero di malati.

 

Farmaci mirati anche nei bambini

Dopo i successi nell’adulto, arriva la prima prova dell’efficacia della terapia mirata anche nei piccoli pazienti con leucemia linfoblastica acuta.

 

Immunoterapia contro il neuroblastoma

Una nuova strategia che potenzia le capacità di difesa dell’organismo contro il tumore promette di aumentare la sopravvivenza dei piccoli pazienti.

 

Cosa accade
a chi ce la fa

Aumenta la curabilità dei tumori pediatrici e con essa i dubbi sugli effetti a lungo termine delle terapie. Gli ex malati vanno seguiti nel tempo più di chi non si mai ammalato.

 

Il gene che predice l’efficacia della cura

Per la prima volta è possibile sapere in anticipo se un paziente risponderà alla cura oppure no, e quindi calibrare l’intervento di conseguenza.

 

Otto su 10 ce la fanno

Alla fine degli anni Ottanta le forme più comuni di leucemia infantile sono curate nell’80 per cento dei casi. Oggi la sopravvivenza a cinque anni supera il 90 per cento,

 

Leggi il diario di viaggio dei nostri ricercatori

Il programma di donazione continuativa di AIRC per far rientrare i ricercatori in Italia e sviluppare le cure più innovative contro il cancro.

visita il sito

 

La chemio neoadiuvante risparmia gli arti

Uno studio clinico randomizzato convince i medici che è utile trattare i tumori ossei pediatrici con farmaci chemioterapici prima di affidare il paziente al chirurgo.

 

Il vaccino per
l’epatite B

Il virus dell’epatite B è la causa principale del tumore primario del fegato. L’introduzione del vaccino ha segnato una svolta.

 

Fumare nuoce non solo alla propria salute

Dalla prima dimostrazione di un legame tra fumo e cancro al divieto delle sigarette nei locali pubblici passano quasi quarant’anni, tra ricerca scientifica e battaglie in tribunale.

 

Mutazioni ereditarie nei tumori pediatrici

Il retinoblastoma e la sindrome di Li Fraumeni sono fra i primi tumori pediatrici la cui causa è individuata in geni mutati.

 

Arriva la chemio adiuvante per gli osteosarcomi

Bisogna attendere la metà degli anni Settanta perché i medici decidano di sottoporre a chemioterapia un bambino dopo l’intervento chirurgico: i due approcci uniti innalzano i tassi di sopravvivenza.

 

I primi gruppi di studio sui sarcomi

Quando un tumore è raro l’unico modo per studiarlo è unire più casi possibili. È quanto accaduto per i sarcomi pediatrici, oggi curabili in oltre il 70 per cento dei casi.

 

La leucemia diventa più curabile

In un periodo in cui la mortalità sfiora quasi il 100 per cento, i medici decidono di provare terapie più aggressive che aumentano la sopravvivenza dei piccoli pazienti.

 

Cristian

Negli anni Ottanta ce la faceva uno su 10, oggi 7 su 10.

 

Aiutaci a rendere il cancro sempre più curabile

Scegli di schierarti al fianco dei nostri ricercatori!

dona ora

 

Livio

Se oggi non si può fare, forse domani sarà possibile.

 

Katia Scotlandi

La farmacologia in aiuto della chirurgia per salvare i ragazzi dall’amputazione degli arti.

 

Un nuovo midollo

Il trapianto di midollo, diventato realtà a metà degli anni Settanta del secolo scorso, consente oggi di curare con successo molte malattie tra le quali anche leucemie, mielomi e linfomi.

Scopri tutti gli eventi avvenuti all'interno degli altri decenni: